Articles

Cosa si nasconde dietro i brividi?

I brividi sono una sensazione che di solito è correlata alla paura o al freddo, ma in realtà dietro questa manifestazione corporea c’è qualcos’altro. Il suo aspetto a volte nasconde qualche disturbo su cui devi essere consapevole. Per quanto riguarda la paura, dire che questo collegamento non è del tutto corretto. Ciò che realmente accade a noi in queste situazioni e ciò che accade anche quando riceviamo una raffica di aria fredda è che otteniamo “pelle d’oca”.

Non è la stessa della pelle d’oca

Quindi, non confondere entrambi gli episodi, la cosiddetta pelle d’oca fa sì che i peli diventino dritti formando una sorta di strato protettivo. Questo fenomeno si verifica quando c’è aria fredda nelle vicinanze, o quando si ricevono notizie che ci impressionano o prima di sensazioni che ci causano paura o shock emotivo. Secondo gli esperti, quando hai i brividi, la pelle d’oca potrebbe non apparire.

Con questo primo chiarimento, è vero che i brividi insorgono dopo essere stati esposti a basse temperature e di conseguenza, il corpo reagisce producendo tremori. Ciò che il corpo sta veramente facendo è cercare di regolare la temperatura corporea, e questo è il suo modo di cercare di risolvere il problema. È anche un fenomeno comune quando c’è un’infezione e una febbre. In quest’ultimo caso, è comune nei bambini piccoli.

In breve, i brividi sono una reazione naturale del corpo, una contrazione muscolare che mira a regolare la temperatura interna. Ovviamente quando ciò accade regolarmente e senza una ragione che apparentemente li giustifica, devi chiedere perché e sarà necessario che il medico valuti l’origine di questa manifestazione. Altri problemi di salute possono trovarsi dietro di esso.

Persone fredde (bigstock)

Brividi senza febbre

Ci sono, quindi, diversi motivi a cui sono associati i brividi, poiché questo sintomo si verifica anche in altre occasioni e non deve necessariamente esserci febbre. Le cause dei brividi possono essere molte, quindi è importante determinare quali sono. Queste sono alcune delle patologie scatenanti:

  • Nei disturbi della tiroide o nell’ipotiroidismo le persone hanno una maggiore sensibilità al freddo. L’ormone tiroideo è uno dei responsabili della regolazione della temperatura corporea, quindi questa conseguenza.
  • Se c’è qualche problema digestivo questo sintomo può apparire insieme ad altri o anche se abbiamo qualche intossicazione alimentare. Inoltre, può verificarsi insieme a varie manifestazioni se presentiamo l’ipoglicemia, cioè quando i livelli di zucchero nel sangue sono inferiori ai parametri normali.
  • La mancanza di nutrienti può anche causarli. Una dieta povera di alcuni micronutrienti può innescare oltre a questo sintomo, stanchezza, perdita di peso spontanea, vertigini e esaurimento estremo.
  • L’assunzione di alcuni farmaci a volte causa questo effetto collaterale, quindi dovremo essere consapevoli se si verifica dopo l’assunzione di un nuovo farmaco.. A volte si verifica una dose inappropriata o un’interazione con un’altra, che può influenzare il fegato e portare a queste convulsioni.
  • Allo stesso modo, l’anemia provoca brividi in alcune persone ed è anche accompagnata ad esempio da stanchezza o vertigini; oppure possono essere comuni in ansia o attacchi di panico.
  • Un UTI a volte può portare a brividi senza febbre. Se presentiamo questo problema noteremo anche dolore nella minzione, un forte odore emesso dall’urina e dolore pelvico.
Brividi cosa c'è dietro

Trattamento e prevenzione

Nel caso in cui i brividi siano ricorrenti dobbiamo andare dal medico per cercare di scoprire il motivo della loro origine con vari test. Se sono dovuti all’anemia ci dirà quali alimenti includere nella dieta, così come se sono il risultato di qualsiasi disturbo nutrizionale. In questi casi ci verrà ordinato di fornire le carenze attraverso modifiche nelle abitudini alimentari. Mentre se c’è dietro un’infezione del tratto urinario, la prima cosa sarà concentrarsi su di esso ed eliminarlo.

In altri disturbi più complessi come l’ipotiroidismo il trattamento è più complicato, ma ci sono anche alternative terapeutiche per questi casi che il medico indicherà.

Trucchi per aiutarti a bere acqua (Bigstock)

Quando sono dovuti a problemi di ansia o stanchezza, è consigliabile prendersi qualche giorno di riposo. È molto importante bere molta acqua se abbiamo brividi, perché una quantità corretta di questo liquido favorisce il corretto funzionamento dell’intestino, oltre a contribuire a mantenere la temperatura del corpo in uno stato ottimale.

Infine, va notato che è consigliabile rilassarsi facendo un bagno di acqua calda per alleviare questa sensazione di disagio e, in generale, mantenere abitudini di vita sane.