Articles

Douglas Engelbart, visionario che ha inventato il mouse del computer, muore a 88

Douglas Engelbart, meglio conosciuto come l’inventore del mouse del computer, è morto all’età di 88 anni. Durante la sua vita, Engelbart ha dato numerosi contributi innovativi al settore informatico, aprendo la strada alla videoconferenza, ai collegamenti ipertestuali, all’editing di testi e ad altre tecnologie che utilizziamo quotidianamente. Il Computer History Museum è stato il primo a riportare la notizia via Twitter, e da allora lo Stanford Research Institute ha confermato il passaggio di Engelbart a The Verge.

Forse il momento più noto del pioniere arrivò il 19 dicembre 1968, quando dimostrò il “mouse”-un concetto inaudito all’epoca — davanti a un pubblico alla Brooks Hall di San Francisco. Come abbiamo scritto a marzo, ha continuato a dimostrare altre tecnologie date per scontate oggi:

Ha mostrato l’editing WYSIWYG con collegamenti ipertestuali incorporati; ha combinato il testo con la grafica. Ha speculato sul futuro di ARPANet, quindi a malapena all’orizzonte della possibilità tecnica, che credeva gli avrebbe presto permesso di dimostrare NLS in qualsiasi parte del paese. Dopo tutto, era già videoconferenza con il suo collega dietro le quinte a Menlo Park, alcuni 30 miglia di distanza.

Quella presentazione, comunemente definita” la madre di tutte le demo”, servirebbe da ispirazione per innumerevoli tecnologi emergenti nei primi giorni dell’informatica. “Non eravamo interessati all ‘ “automazione” ma all’ “aumento””, avrebbe detto Engelbart in seguito. “Non stavamo solo costruendo uno strumento, stavamo progettando un intero sistema per lavorare con la conoscenza.”

Come si è scoperto, Engelbart non era un fan della sua creazione essendo soprannominato un ” mouse.”In un recente profilo del New York Times, sua figlia Christina ha rivelato che era in realtà colleghi ricercatori che si avvicinò con il nome. “Era proprio come lo chiamavano affettuosamente”, ha detto. Engelbart si riferiva ad esso come “indicatore di posizione XY per un sistema di visualizzazione” ma non sorprende che il monicker più semplice si sia rivelato più popolare.

Il presidente Bill Clinton ha onorato Douglas Engelbart con la National Medal of Technology and Innovation nel 2000 — un riconoscimento stimato di tutto ciò che Engelbart ha realizzato nella sua vita. In particolare, la medaglia riconosce Engelbart ” per aver creato le basi del personal computing, tra cui l’interazione continua e in tempo reale basata su display a tubi catodici e mouse, collegamenti ipertestuali, modifica del testo, riviste on-line, teleconferenza su schermo condiviso e lavoro collaborativo remoto.”

Christina Engelbart ha confermato la morte di suo padre in un messaggio alla lista e-mail” classic computers ” del professor David Farber. “La sua salute si era deteriorata negli ultimi tempi, e ha peggiorato il fine settimana”, ha scritto.