Articles

Il bambino ha notte e giorno mescolati? Ecco cosa fare

Parliamo spesso del nostro “body clock”, che è tecnicamente noto come ritmi circadiani.

Controllano il nostro ciclo sonno-veglia svegliandoci al mattino durante il giorno e rendendoci assonnati la sera quando diventa più scuro.

La luce ci fa produrre un ormone chiamato cortisolo, che ci tiene svegli e svegli (il che spiega perché il tempo dello schermo durante la notte può interferire con il sonno).

L’oscurità attiva la melatonina, che ci rende sonnolenti e pronti a dormire.

Mentre è nel grembo materno, il ritmo circadiano della madre controlla anche quello del suo bambino non ancora nato.

Una volta che il bambino è nato, è temporaneamente senza questi controlli ormonali, fino a quando non inizia a sviluppare i propri ritmi circadiani nei primi tre mesi. Questo significa che il tuo bambino vive temporaneamente in un mondo senza giorno o notte … e così fanno i suoi genitori!

Modelli di sonno neonato-Che cosa è normale, comunque?

Per cominciare, probabilmente non dovremmo usare la parola pattern! Il tipico neonato non ha un modello prevedibile di sonno. In effetti, l’intero ciclo sonno/veglia sembra essere completamente disorganizzato.

Ecco cosa ci dice la ricerca:

  • Un ‘sonno’ può durare fino a 30 minuti o fino a 4 ore – in modo abbastanza casuale.
  • I bambini trascorrono molto del loro ciclo di sonno nel sonno REM attivo, meno nel sonno profondo.
  • Di quattro settimane, il bambino “medio” dorme per circa 14 ore in un periodo di 24 ore, ma alcuni dormono fino a 9 e altri fino a 19

Questo significa solo che puoi aspettarti che il tuo bambino sia sveglio fino a cinque ore su 24 o fino a 15 e sia ancora normale. Probabilmente avrà diversi sonnellini per gatti e alcuni periodi di sonno più lunghi, e sarà facilmente disturbato per la maggior parte del tempo in cui è effettivamente addormentato!

Capire il quarto trimestre del tuo bambino

Il dottor Harvey Karp è un professore pediatrico presso la UCLA School of Medicine in California, e autore del libro best-seller The Happiest Baby. Come ha notato, quando si confronta un bambino di un giorno con un bambino di 3 mesi, è possibile vedere gli enormi cambiamenti che si verificano in sole dodici settimane.

In confronto a molti altri mammiferi, un neonato umano è evolutivamente immaturo. Combinato con le dimensioni molto grandi del cranio umano alla nascita, in relazione alla cervice che deve passare attraverso, si chiese se forse i nostri bambini devono sacrificare un po ‘ di maturità alla nascita per nascere prima che la testa sia troppo grande per adattarsi.

Questa “teoria del quarto trimestre” può spiegare perché i nostri bambini hanno questo periodo di tempo senza un ritmo circadiano efficiente e perché il loro comportamento del sonno è così disorganizzato e imprevedibile. Molte famiglie decidono di fornire il “servizio dell’utero” al loro bambino durante questa transizione, per permettere al loro bambino di adattarsi gradualmente al mondo.

Questo significa che un sacco di pelle-a-pelle, bambino led alimentazione, allattamento al seno, babywearing, co-dormire e altre tecniche genitoriali delicato può aiutare a raggiungere questo obiettivo. Scopri di più nell’articolo di BellyBelly: Il quarto trimestre – 8 modi per crearne uno fantastico per il tuo bambino.

Cicli di sonno neonato: perché i neonati sono dormienti leggeri

Adulti e bambini hanno processi di sonno molto diversi.

Gli adulti hanno un ciclo di sonno di circa 90 minuti. Durante questo periodo, hanno un periodo di sonno REM (rapid eye movement), seguito da un sonno profondo (prima di tornare al sonno REM più leggero). Questo è quando ci svegliamo o torniamo a dormire. È durante il sonno REM quando sogniamo, e l’attività cerebrale è simile a quando siamo svegli. Nelle prime ore della notte, abbiamo meno REM ma aumenta nelle prime ore del mattino.

I neonati hanno un modello diverso. Quando un bambino si addormenta per la prima volta, entra direttamente nel sonno REM, che dura circa 20 minuti. Durante questo periodo, possono facilmente svegliarsi di nuovo. Dopo quel periodo, il bambino cade in un sonno più profondo “tranquillo”, quando è meno probabile che si svegli. Entro 50 minuti, tornano a REM e si svegliano o rotolano in un altro ciclo.

Mentre un adulto trascorre circa il 20% del sonno nel sonno REM leggero, i neonati possono trascorrere fino al 75% del loro tempo di sonno quotidiano in questo stato facilmente disturbato.

Perché il sonno leggero è importante per i bambini

Il cervello infantile in rapida crescita ha bisogno di tutto questo sonno attivo, e in effetti potrebbe anche essere un fattore protettivo contro la SIDS! La ricerca del dottor James McKenna, professore di Antropologia all’Università di Notre Dame, ha studiato le madri ei loro bambini mentre condividevano una stanza o dormivano in stanze separate. Hanno scoperto che non solo le coppie in camera condividono gli stessi cicli di sonno, ma i bambini che hanno condiviso la stanza hanno sperimentato “arousals” più frequenti, innescati dai movimenti della madre, e hanno trascorso meno tempo nel sonno profondo.

McKenna crede che questi risvegli di basso livello-che in realtà non hanno risvegliato nessuno dei due partner-diano al bambino la pratica di risvegliarsi. Si può ridurre il rischio di un bambino di SIDS se un bambino non riesce a suscitare dal sonno profondo per ristabilire i modelli di respirazione.

Questa e altre ricerche hanno portato alla raccomandazione che i bambini condividono la stessa stanza della madre nei primi 6-12 mesi. Scopri di più sul lavoro del dottor James McKenna qui.

4 Modi per aiutare i bambini a conoscere notte e giorno

Mentre non puoi affrettare lo sviluppo naturale, puoi aiutare il tuo bambino ad essere pronto per questo:

#1: Includi il tuo bambino nelle tue attività quotidiane

La ricerca suggerisce che i bambini che sono coinvolti nella routine della madre si adattano più rapidamente alla giornata di 24 ore. Così, tenere il bambino vicino, chattare con lui come si va sulle vostre attività quotidiane e fargli naturalmente assumere il vostro ritmo quotidiano. Babywearing è un ottimo modo per farlo.

#2: Aiuta a rendere la notte tutto sul sonno

Tieni il tuo bambino vicino facendolo dormire nella tua stanza, in modo da poter rispondere rapidamente ai suoi primi segnali di alimentazione. Scoprirai che non avrà sempre bisogno di un cambio pannolino/pannolino, e puoi ridurre al minimo il risveglio cambiando dopo un feed (piuttosto che prima, quando ne ha bisogno).

Prova a usare la luce sufficiente per vedere cosa stai facendo. Una luce notturna vicino al tuo letto ti aiuterà a vederlo e dargli da mangiare. Mantieni bassi i livelli di rumore con voci silenziose e una conversazione minima con il tuo partner. Naturalmente, ci saranno momenti in cui nulla di tutto ciò è possibile, ma mirare a un ambiente di sonno calmo è il tuo obiettivo.

#3: Lascia entrare la luce

Mentre il tuo bambino sta lavorando su quel ritmo circadiano, puoi aiutarlo esponendolo alla luce naturale durante il giorno. Evita le stanze buie per i sonnellini, uscire ogni giorno e tenere aperte tende e persiane sarà tutto d’aiuto. Non solo creerai l’ambiente migliore per il tuo bambino per imparare la differenza tra giorno e notte, ma sosterrai anche i tuoi ritmi circadiani e il tuo ciclo naturale del sonno.

#4: Crea un rituale notturno

Non è mai troppo presto per introdurre la consapevolezza che il giorno si sta trasformando in notte. Dopo cena, abbassare le luci e ridurre il rumore domestico quando possibile. Un bagno, seguito da massaggio del bambino, seguito da una storia o una canzone e un feed di andare a dormire può segnare la transizione e continuare nell’infanzia.

Vivere con il sonno interrotto fa parte della genitorialità, ma ci sono cose che puoi fare per dormire il più possibile mentre il tuo bambino ottiene tutto risolto. Vedi i nostri suggerimenti qui.