Articles

La mitologia del microdosing continua a crescere. Può la scienza recuperare il ritardo?

Ogni giorno della settimana, Brad si sveglia alle 5 a.m.to meditare, pregare, e leggere la Bibbia con il suo partner prima della sua routine quotidiana preworkworkout e yoga. Gestisce la sua attività di successo, cucina la cena perla sua ragazza ogni sera, mangia una dieta alcalina e usa qualsiasi tempo libero che ha la sera per meditare o portare a spasso il suo cane. In altre parole, vive thetype di vita il resto di noi aspira soltanto a quando crafting le nostre resolutions del nuovo anno o wishfully che scrive una nuova routine settimanale.

Come chiunque abbia familiarità con la scienza comportamentale sa, la motivazione e l’autoregolamentazione (due ingredienti chiave nello stile di vita moderato di Brad) sono enormi aree di ricerca che gli studiosi rompono. Non c’è bisogno di essere uno scienziato per capire intuitivamente questo—tutti noi a volte sperimentare una mancata corrispondenza tra le nostre intenzioni e le azioni. Come Brad (il cui nome ho cambiato): i suoi giorni venivano spesi a mangiare cibo spazzatura e guardare la TV e la pornografia. Ha trascorso alcuni anni in riabilitazione di droga e per suo conto è stato “fondamentalmente lapidato tutto il giorno tutti i giorni” per 18 anni. Come è cambiato per diventare un faro di abitudini sane?

Brad attribuisce il suo nuovo stile di vita al microdosing, la pratica di assumere dosi subpercettuali difarmaci psichedelici su base di routine. Anche se microdosers in genere ingestLSD (dietilamide dell’acido lisergico) o la psilocibina funghi (gli stessi tipi di psychedelicsused in piena regola allucinogeni viaggi che si sono diffuse, e thenstigmatized, negli anni 1960 e 1970), microdosers non prendere farmaci per ottenere elevati.In realtà, la maggior parte microdosers ingerire circa un decimo di quello che sarebbe necessario per acolma viaggio psichedelico. Obiettivi di microdosers variano-da aumentare l’energia todecreasing ansia – e gli effetti di un microdose sono sottili. Con un tal smalldose, microdosing tipicamente non conduce a c’è ne delle distorsioni sensoriali oraltered lo stato di coscienza connesso con le dosi più alte di psychedelics.Dopo aver preso un microdose, la maggior parte delle persone ricadono nel loro quotidiano normale routinewithout interruzione—andare al lavoro, prendendo il loro bambino al medico, anche frequentando brunch di famiglia senza parenti notando nulla di male.

Microdosers penna lunghi tributi su come la pratica ha cambiato la loro vita, aiutandoli a diventare meno arrabbiato, ansioso, e depresso.

Molti microdosatori seguono un protocollo di dosaggio delineato dallo psicologo James Fadiman nel suo libro The Psychedelic Explorer’s Guide: Safe, Therapeutic, and Sacred Journeys. Per Fadiman, un ricercatore psichedelico precoce e il padrino di microdosing, diverse dosi di psichedelici hanno scopi diversi. Dosi elevate sono meglio utilizzate per esperienze spirituali; le microdosi basse funzionano come aiuti per risolvere i problemi. Fadiman ha raccolto migliaia di segnalazioni aneddotiche che microdosing psichedelici può aiutare ad alleviare l’ansia, migliorare la creatività, ridurre la dipendenza da altre sostanze (caffè, sigarette, Adderall, antidepressivi), alleviare il mal di testa, e migliorare la motivazione ad impegnarsi in abitudini sane, come la dieta, l’esercizio fisico e la meditazione.

La maggior parte dei sostenitori sono effusivi nella loro lode del potere che cambia la vita di microdosing, e le loro affermazioni incandescente sono uno dei motivi microdosing è cresciuto in popolarità nel corso degli ultimi anni. Nel subreddit online r / microdosing, una comunità online di oltre 60.000 abbonati e il luogo in cui ho incontrato Brad, microdosers penna lunghi tributi su come la pratica ha cambiato la loro vita, aiutandoli a diventare meno arrabbiato, ansioso, e depresso.

Un recente articolo del Guardian ha caratterizzato le storie di tre donne—un docente universitario, una madre, e una donna d’affari—che microdose per migliorare la loro vita in modi diversi. Il docente accreditato microdosing con migliorare il suo insegnamento e aiutarla a diventare più empatico verso i suoi studenti. Ha anche volte microdosi in concomitanza con le visite di famiglia e gli eventi sociali perché rende “più facile essere interessati alle persone.”Allo stesso modo, la donna d’affari microdose in modo calcolato per sfruttare la spinta sociale e creativa che sente. Ingerisce piccole quantità di LSD quando affronta una giornata lavorativa piena di compiti di progettazione o di formazione dei dipendenti. Per la madre nell’articolo, lo status illegale dei funghi che usa per microdose è una preoccupazione enorme, ma i benefici che sperimenta (riduzione della depressione, eliminazione dell’alcol e quindi genitorialità migliore) superano i rischi.

Altri sostenitori tout benefici simili. Un uomo ha scritto in modo anonimo su come la crescita e il microdosaggio sui funghi magici lo abbiano aiutato a perdere sua figlia. In A Really Good Day: Come Microdosing ha fatto una grande differenza nel mio umore, il mio matrimonio, e la mia vita,autore Ayelet Waldman dettagli il suo esperimento microdosing LSD per un mese. Lei attribuisce la pratica con l “aiuto di ridurre la sua depressione e mettere” i freni su comportamenti più inappropriati.”

Per quanto abbondante sia la lode, valutare le molte affermazioni troppo buone per essere vere contro la scienza dura è impegnativo.

Per quanto abbondante sia la lode, valutare le molte affermazioni troppo buone per essere vere contro la scienza dura è impegnativo. La ricerca clinica sugli psichedelici, in particolare l’LSD, si è prosciugata negli 1970 in seguito al passaggio del Controlled Substances Act (CSA). Sebbene negli anni ’50 e’ 60 la ricerca scientifica e l’uso clinico di sostanze psichedeliche fossero diffusi sotto il CSA, sia l’LSD che la psilocibina sono classificati dal governo degli Stati Uniti come farmaci Schedule I con “nessun uso medico attualmente accettato e un alto potenziale di abuso.”Questa classificazione potrebbe essere in parte dovuta a certi accademici che hanno condotto ricerche psichedeliche con una metodologia altamente sospetta (Timothy Leary e Richard Alpert che ingeriscono sostanze psichedeliche insieme ai loro partecipanti viene in mente) prima di diventare volti di spicco del fiorente movimento della controcultura. La ricerca scientifica sui farmaci Schedule I non è totalmente vietata sotto il CSA, ma le restrizioni legali combinate con una cattiva immagine pubblica hanno fatto sì che la ricerca psichedelica abbia subito un congelamento decennale. A parte alcuni studi sulla psilocibina (il composto psichedelico trovato nei funghi “magici”) negli 1990 e nei primi 2000, non c’era quasi nessuna ricerca accademica sugli psichedelici fino a pochi anni fa.

Per necessità, la maggior parte della sperimentazione sugli psichedelici e microdosing negli ultimi cinquant’anni si è verificata sottoterra. Gli scienziati cittadini, come quelli del subreddit r / microdosing, hanno studiato e registrato i risultati di diverse dosi, protocolli e metodi. Quella comunità ha una pagina dedicata con informazioni che vanno da ” Effetti, Effetti collaterali e interazioni “a” Dosaggio e regime “a” Rapporti e diari.”Alcune pagine hanno rapporti aneddotici di altri utenti, altri link ad articoli scientifici, e altri ancora hanno tabelle approfondite che elencano droga, dose, soglia, durata e note. Ha tutta la sensazione di una pagina di consulenza medica—con l’avvertenza principale che molte di queste affermazioni e suggerimenti devono ancora essere rigorosamente testati.

Nonostante l’abbondanza di informazioni dettagliate e scientifiche e forum dedicati al microdosing, quasi tutto ciò che sappiamo sul microdosing deriva da rapporti aneddotici come quelli che ho menzionato sopra. Questo è un problema. Mentre c’è un corpo più ampio di ricerca che suggerisce che gli psichedelici possono aiutare nel trattamento della depressione, dell’ansia di fine vita, del PTSD e della dipendenza, la pratica di microdosare gli psichedelici non è stata valutata secondo gli stessi standard. Senza condurre prove scientifiche controllate, non c’è modo di valutare la verità dietro le affermazioni. I rischi per la salute sono anche sconosciuti—non ci sono studi che valutano se sia sicuro per gli esseri umani assumere basse dosi di sostanze psichedeliche su base regolare per lunghi periodi di tempo.

Ha tutta la sensazione di una pagina di consulenza medica—con l’avvertenza principale che molte di queste affermazioni e suggerimenti devono ancora essere rigorosamente testati.

Molti scienziati lo hanno sottolineato. In un recente commento sul Journal of Psychopharmacology, un gruppo di ricercatori in discipline che vanno dalla psicologia alla neurobiologia e alla farmacologia enumera i problemi metodologici con gli approcci quasi-scientifici impiegati dai citizen scientists. Le loro critiche includono l’incertezza della dose e la presenza e la varianza del principio attivo, la mancanza di randomizzazione, nessun criterio di inclusione o esclusione, assenza di dati fisiologici e condizione accecante.

Per comprendere meglio le differenzetra la ricerca scientifica e le persone che sperimentano su se stesse a casa,passiamo attraverso come viene eseguito un tipico studio di ricerca. I partecipanti sono invitati ad assicurarsi che si adattino a determinati criteri e che non presentino rischi per la salute derivanti dallo studio. Coloro che passano i protocolli di screening sonoandomamente assegnati a un gruppo di trattamento e controllo, e idealmente sia loro che i ricercatori sono “ciechi”—cioè, non sanno quali partecipanti sono inquale gruppo. Quelli nel gruppo di trattamento ricevono una dose specifica e convalidata del farmaco, e quelli nel gruppo di controllo ricevono un placebo che prendono usingthe stesso protocollo. Quindi, ogni gruppo viene valutato e confrontato per vedere se il trattamento è più efficace del placebo.

Quando i citizen scientist sperimentano su se stessi, mancano di tutti questi controlli metodologici. Oltre a doseuncertainty, la mancanza di circostanze cieche del placebo significa che molti di risultati theseglowing potrebbero essere il risultato dell’aspettativa degli effetti positivi. Sembra plausibile che la mitologia di media di thegrowing intorno a microdosing potrebbe creare un ofself-adempiendo di ciclo prophesies.

Sembra plausibile che la crescente mitologia dei media attorno al microdosing possa creare un ciclo di profezie che si autoavverano.

Alcune ricerche pubblicate di recente, tuttavia, danno credito a determinate affermazioni fatte dai microdoser. Un gruppo di ricerca in Australia ha trovato prove preliminari che gli effetti di aspettativa non spiegano tutti i cambiamenti rapporto microdosers. I ricercatori nei Paesi Bassi hanno scoperto che un singolo microdose non cieco di tartufi psichedelici migliorava il pensiero convergente e divergente, componenti chiave della creatività. In un altro studio, gli scienziati hanno confrontato i microdosatori attuali ed ex a un gruppo di controllo non microdosante per valutare le differenze nella personalità, nella salute mentale e nella creatività. Coloro che avevano microdosed in passato o sono stati attualmente microdosing segnato più basso sulle misure di atteggiamenti disfunzionali e più alto sulle misure di saggezza, apertura mentale, e la creatività rispetto ai controlli non microdosing. Sebbene questi siano studi pubblicati, è importante notare che hanno anche subito limitazioni metodologiche che dovrebbero temperare l’entusiasmo sui loro risultati. È un passo nella giusta direzione, ma i ricercatori devono continuare ad aumentare il rigore con cui valutano il microdosaggio.

Anche se ci sono problemi reali con gli approcci adottati dai citizen scientists, così come le incursioni di ricerca iniziali fatte da accademici, entrambi i gruppi hanno contribuito a far avanzare un caso convincente per il motivo per cui la ricerca microdosing dovrebbe passare ai rigorosi protocolli del laboratorio. Come un autore dello studio ha messo, microdosing è stato ritratto dai media come una “panacea generale che è in grado di migliorare praticamente tutti gli aspetti della vita di un individuo.”Il costo di non indagare su queste affermazioni è alto.

Considera la depressione, solo uno dei tanti disturbi che i sostenitori dicono che il microdosing può aiutare. La depressione è diffusa, costosa e difficile da trattare. Sebbene gli antidepressivi siano un trattamento efficace per la depressione per alcuni individui (circa il 60% delle persone sperimenta una riduzione del 50% dei sintomi), gli esperti dicono che sono necessari nuovi trattamenti. Sulla base delle affermazioni di quei microdosatori che riportano sollievo dai loro sintomi di depressione, microdosare LSD o psilocibina potrebbe essere uno di quei trattamenti—che non sapremo mai senza una ricerca robusta e ben finanziata.

Il costo di non indagare su queste affermazioni è elevato.

Fortunatamente, quella ricerca potrebbe arrivare prima piuttosto che dopo. La scorsa settimana, Johns Hopkins Medicine ha annunciato il lancio del Center for Psychedelic and Consciousness Research per incrementare la ricerca sul potenziale terapeutico, medicinale e generale di benessere degli psichedelici. Con funding 17 milioni in finanziamenti privati, la nuova iniziativa rappresenta la promessa di una nuova era nella ricerca psichedelica.

Trascorrendo le ultime settimane immerso inthe mondo online di microdosing, ho trovato facile farsi prendere in tutte le affermazioni thepositive. Cioè, fino a quando mi sono imbattuto in un post che fa riflettere in r / microdosing. Un poster anonimo ha riferito di aver provato un microdose di LSD per alleviare i loro sintomi di depressione. Per questo individuo, il microdosaggio ha innescato un episodio psicotomanico che è culminato in un importante periodo di depressione.

Microdosing sembra avere thepotential per aiutare con tutto da ansia a depressione a creativeoutput. Ma ci sono anche molti rischi con persone che usano farmaci potenti, protocoli non validati, dosi non testate e sostanze di provenienza sconosciuta da trattarestessi a casa senza la supervisione di un medico. È ben passato il tempoè valutato da team scientifici ben finanziati ed esperti. Solo ulteriori ricerche canreveal dove microdosing risiede sul continuum tra placebo e panacea.