Articles

Mike Sexton lascia il World Poker Tour, Accetta il ruolo di Presidente Di partypoker

“Che tutte le tue carte siano vive e tutte le tue pentole siano mostri!”

Mike Sexton ha pronunciato questa, la sua famosa frase di cattura, per l’ultima volta sul World Poker Tour. Sexton è stato il volto e la voce del WPT fin dalla sua nascita 15 anni fa, ma il Lunedi, 22 maggio, ha annunciato che sarà accettare una posizione come Presidente di partypoker, un sito di poker online che ha contribuito a fondare nel 2001. Il posto di Sexton nella cabina di commento sarà ora occupato da Tony Dunst, che è stato con il WPT dal 2010 e ha già riempito Sexton come analista.

Il 69-year-old membro del Poker Hall of Fame non è solo conosciuto come uno dei giochi più noti ambasciatori, ma anche come un grande giocatore a pieno titolo con un titolo WPT di suo, un braccialetto World Series of Poker e il titolo Tournament of Champions.

Sexton ha preso a Twitter per fare l’annuncio.

Thx WPT</a> for GREAT 15 yrs! I wish them nothing but the best. This position w/<a href="https://twitter.com/partypoker">partypoker è un’opportunità & sfida a cui non potevo non passare

— Mike Sexton (@Mike_partypoker) il 22 Maggio, 2017

In un comunicato stampa di partypoker, ulteriori dettagli su Sexton nuovo ruolo con partypoker dettagliati. Come presidente Sexton agirà come ambasciatore, ma avrà anche diverse altre aree del business per sorvegliare. La versione include diversi obiettivi per Sexton come presidente, tra cui investire nello sviluppo di software, migliorare il servizio clienti e programmi di fidelizzazione, creare un ambiente amichevole per i giocatori dilettanti aggiungendo valore agli eventi più piccoli e combattendo il software di terze parti, investire i budget di marketing nella comunità, supervisionare la crescita del partypoker Live tour e altro ancora.

Mike Sexton“Questo è un onore enorme e meritato per Mike”, ha detto l’editore di Card Player Barry Shulman. “E’ anche uno sviluppo altrettanto enorme per la comunità del poker in generale, che beneficerà perché c’è qualcuno al top che veramente ‘ottiene.'”

Sexton ha incluso una dichiarazione nel comunicato stampa.

“Questo è un momento emozionante per me perché ho deciso di lasciare il World Poker Tour per concentrarmi su questo nuovo ruolo. Ero a partypoker fin dall’inizio, prima che ci fosse anche un nome o una singola carta virtuale è stata distribuita. Ho sperimentato il pazzo tempi del boom del poker quando siamo diventati il sito numero uno nel mondo, mi ricordo di gente che dorme per terra nell’ufficio quando eravamo tutti al lavoro 24-7 ottenere il software ha lanciato e mi ricordo che il primo partypoker Milioni di euro su una nave da crociera che sovrapposti di $500K. E ‘ stato devastante per me vedere il declino di partypoker quando siamo stati costretti a tirare fuori di NOI e poi guardare dal lato linee come i nostri concorrenti sono rimasti e hanno beneficiato della nostra base di clienti. Non vedo l’ora di lavorare con persone che amano il gioco come me. Non puntiamo al secondo posto. Siamo tutti dentro. Mischiare e trattare!”

Sexton ha avuto ulteriori pensieri da condividere in un comunicato stampa del WPT.

“È stato un onore e un privilegio lavorare con il World Poker Tour sin dalla sua nascita nel 2002. Quando il World Poker Tour è stato lanciato, è stato un sogno che si è avverato, e essere lì fin dall’inizio e vedere come il WPT ha cambiato il mondo del poker per sempre trasformando essenzialmente il poker in uno sport televisivo è stato incredibile. E per fare tutto questo tempo con il mio co-commentatore dal primo giorno, Vince Van Patten, ha reso ancora più speciale. Quindici anni dopo, un altro mio sogno si è avverato quando ho vinto il mio primo titolo WPT, e ora ho l’opportunità di giocare nell’esclusivo Torneo WPT of Champions per gli anni a venire. È stato un bel giro in queste 15 stagioni, e uno che sono stato estremamente fortunato a prendere. Vorrei ringraziare Steve Lipscomb per la sua visione di creare il World Poker Tour, Adam Pliska per aver portato il WPT a livelli incredibili, e l’intera famiglia WPT per tutto quello che fanno e mi hanno dato. Vorrei menzionare tutti, ma ce ne sono semplicemente troppi da nominare. Sanno chi sono, e senza di loro, il WPT non sarebbe diventato quello che è oggi.”

Tony Dunst Con Sexton in movimento, Tony Dunst si unirà Vince Van Patten come commentatore a tempo pieno. Certo, Dunst non aveva altro che cose positive da dire sull’uomo per cui sta entrando.

“Mike Sexton ha stabilito lo standard per ciò che significa essere un ambasciatore, e l’impatto positivo che ha avuto sulla mia carriera e sulla più ampia comunità di poker non può essere sopravvalutato”, ha detto Dunst. “Sono onorato di prendere il suo posto nello stand accanto al leggendario Vince Van Patten; e mentre intendo portare il mio stile nella posizione, Mike sarà un’ispirazione duratura per come mi porto e tratto le persone all’interno del poker. Il successo e la popolarità del World Poker Tour sono il risultato della cultura che ha creato qui.”

Come Sexton Dunst è anche un vincitore braccialetto WSOP e un campione WPT. Il suo nuovo ruolo inizierà ufficialmente con la trasmissione dell’ultimo main event del WPT Choctaw nell’agosto di quest’anno. Non c’è ancora stata una sostituzione annunciata per il ruolo di Dunst come ospite del segmento “Raw Deal” delle trasmissioni del WPT.