Articles

PSM.23: 1

VERSETTO 1
“Il Signore è il mio pastore;
Non voglio.”

I. Sheep. Natura e abitudini delle pecore. Più particolare di tutti gli altri animali.

A. Le pecore nascono; Pastore non dà mai alla luce pecore.

B. Le pecore sono un oggetto di proprietà, non un animale selvatico.
Solo animale domestico che non può esistere senza l’uomo.
Cavalli, cani, gatti lasciati a se stessi diventeranno selvaggi.
Non pecore, saranno uccisi dai lupi o inverno.
Le pecore sono:

1. Proprietà (di Dio).

2. Beni acquistati.

3. Il prezzo era ottimo (sangue).

C. Più vicino come un uomo di qualsiasi altro animale. (Noi siamo le pecore del suo pascolo .)

1. Sono stupidi. Non può addestrarli a fare nulla. “Lambe “”Dumbie”.

a. Le menti sono cieche.

b. Conoscere il loro pastore.

2. Sono indifesi.

a. Non sentire bene o vedere bene (14 piedi).

b. Non rapido in volo.

c. Nessuna arma per la difesa (Asta di pastore).

3. Non hanno senso dell’orientamento. Se mai perso non riesce a trovare la via del ritorno. Deve essere riportato dal Pastore; deve essere trovato dal Pastore.

4. Sono facilmente disturbati.

a. La minima cosa li spaventerà (la minima cosa strapperà una chiesa ora giorni.)

b. Incline a vagare.

c. Debole, pochissima forza. (Chiesa di Filadelfia Apocalisse 3: 8)

5. Sono disposti a morire. (Muto davanti ai tosatori. ISA.53)

a. Segui il pastore per protezione e cibo.

b. Rinunciare alla lana per il comfort.

c. Dare la vita per la carne.

d. Gregge insieme. Fai meglio in greggi e non separare.

e. Animale dal carattere pulito. Non le capre, mangiano qualsiasi cosa.

f. Animali affettuosi, occhi amorevoli, mano leccata, non maiale.

g. Seguire l’un l’altro, si può portare un altro fuori strada.

D. Rapporto delle pecore al pastore.

1. Favoritelo. (Ascolta la mia voce. Giovanni 10:4, 16).

2. Seguirlo. Solo una pecora malata seguirà un estraneo.

3. Forniscilo.

a. Carne; mangiare; cibo.

b. Grasso; fare un unguento e unguento.

c. Fluido; latte; formaggio.

d. Pile; profitto.

e. Fellowship; linea di file, girare la faccia verso le pecore, parlare nel suo orecchio, pecore strofinerà contro gamba. (Giovanni disse: “La nostra comunione è con il padre e con il figlio Gesù Cristo.”I Giovanni 1: 3).
II. Pastore.
A. Redenzione del pastore.

1. Tre cose menzionate. Versetto 1.

a. Ovini.

b. Shepherd.

c. Fornitura.

2. Agnelli, pecore e pastori menzionati 1.140 volte nella Bibbia. La Bibbia è piena del pastore, ministero di Dio. Il signor Spurgeon ha detto che il Salmo 23 è un salmo” Lui, me”.

3. Abramo, Lot, Giacobbe, i fratelli di Giuseppe, Mosè, Davide erano tutti pastori.

4. Nell’Antico Testamento, le pecore morivano per il pastore. Nel Nuovo Testamento, Pastore muore per le pecore.

5. Dio ha aperto il

a. Grembo vergine; ci ha dato il buon pastore. (Giovanni 10: 11).

b. Tomba vergine; ci ha dato il grande pastore. (Ebrei 13: 20).

c. Cielo vergine; ci dà il capo pastore. (I Pietro 5: 4)

Morì per salvare le pecore; la salvezza.

Vive per mantenere le pecore; Sicurezza.

Egli viene a premiare le pecore; Servizio.

6. Mosè dovette imparare a guidare le pecore prima di poter guidare una nazione. Cristo ha dovuto redimere le pecore prima di poter regnare su di loro.

7. Gesù come Pastore.

a. Perché Gesù divenne Pastore?

1) Tutti noi come pecore era andato fuori strada. Abbiamo bisogno di un pastore che ci guidi.

2) Dio non avrebbe affidato la cura delle pecore a un mercenario.

3) Era il Figlio di Dio (l’unico).

b. Che cosa ha fatto il Pastore per le pecore?

1) Ha dato la sua vita.

2) Porta dell’ovile. (Giovanni 10)

3) Data la vita eterna.

4) Tenerli per sempre.

c. Quali sono le caratteristiche delle pecore in relazione al pastore

1) Ascolta la sua voce.

2) Conoscerlo, lui li conosce, orecchio mark.

3) Seguilo.

4) Non seguirà un estraneo.

Quelli che lo ascoltano, lo conoscono. Quelli che lo conoscono, Lo seguono.
B. Rapporto di Pastore.
1. Li trova. Altre pecore hanno I. Devo portare. Tutte le religioni cercano Dio. Christianity is God seeking man!
2. Puledri. Dà loro la vita. Rinascere.
3. Li nutre. Pascoli verdi. Coppa runneth sopra. Solo un tipo di pecora diventa irrequieto (uno affamato).

4. Li rinuncia. Non li guida mai. (Un macellaio guida pecore).

5. Li accarezza. Amore, li raccoglie.

6. Li velli. Taglia la lana.

a. Amore di pecora.

b. Non fare un nuovo raccolto.

c. Prendi la lana catturata in rovi e cespugli.

d. Malato e debole.

7. Li flagella. Castagne, 4 passi.

a. Pulisce. (Giovanni 15: 1-4)

b. Castiga, Addestra i bambini, metti in imbarazzo, usa la verga. (Ebrei 12: 5; greco “Pedegore”)

c. Naufrago. (I Corinzi 9: 27)

d. Portarti a casa. (I Corinzi 11: 30)

8. Furbishes loro. Lava o purifica le pecore.

9. Caratteristiche di loro. Ama mostrare pecore grasse e buone.

10. Li piega. Ci sarà una piega. “Io abiterò in loro.”

II Risorse del pastore.
1. Vita umile. Figlio più giovane, non il maggiore; solo un figlio poi la figlia.
2. Vita solitaria. Gli uomini l’hanno abbandonato. Dio l’ha abbandonato. Non sono mai tornato a casa in 33 anni.
3. Vita laboriosa, vita dura.

a. Uno dei pericoli; ladri e tempo.

b. Uno di un pellegrino; valli e rocce, scarse provviste.

c. Uno dei programmi; cura costante delle pecore.4. Amare la vita. Ha dato la vita per le pecore (caduta di Adamo)
5. Vita di sollevamento. Fino a livelli più alti o pianure. (Salmo 40: 2)

a. Egli ci solleva da; pena del peccato.

b. Egli ci solleva; potere del peccato.

c. Egli ci solleva; presenza del peccato.

D.). Le ricchezze di Shepherd.
1. Il nostro Salvatore è un Pastore. (Giovanni 10)

a. È un provveditore delle sue pecore.

b. È un protettore delle sue pecore.

c. Egli è un conservatore delle sue pecore.

2. Lui è il vero pastore.

a. Non dimentica mai uno dei suoi; li conosce.

b. Non manca mai uno dei suoi; conosce il loro bisogno.

c. Non abbandona mai uno dei suoi; conosce i pericoli.

3. Egli è il Pastore permanente. (Hostings, pagina 394, Vol. 23)

a. Cuore di pastore per amarci.

b. Occhio di pastore a vegliare su di noi.

c. Voce di pastore che sentiamo e conosciamo.

d. Memoria del pastore; ci chiama per nome.

e. La conoscenza di Shepherd; comprende i nostri bisogni.

f. Vicinanza del pastore; sempre vicino notte e giorno.

g. La forza del pastore; per tenerci.

h. La tenerezza del pastore; prendersi cura dei deboli. Fedeltà del pastore; che possiamo fidarci pienamente di lui.

F. “Il mio pastore” esprime la proprietà. E ‘ mio. Sono sua.

1. Identificato con lui. Non ci sono “se”,” ma”,”Lo spero”

2. Salmo 18: 2 parla di “la mia salvezza”, “la mia fortezza”, “la mia roccia”, “il mio liberatore”, “il mio Dio”, “la mia forza”, “il mio buckler”, “la mia torre”.

a. Abbiamo sentito “la mia bicicletta”, “il mio bambino”, “i miei giocattoli”, “mia moglie”, “la mia dolce metà”.

3. Siamo il suo

a. Per creazione.

b. Per redenzione (acquistato me).

c. Sostenendo (Mi guida dal suo Spirito e mi mantiene dal suo potere).

4. Lui è mio

a. A gennaio, febbraio, ogni mese.

b. Domenica, lunedì e tutti i giorni.

c. Al sole e all’ombra.

d. Quando sono qui e quando sono lì.

e. In guerra e in pace.

f. Nella prosperità e nelle avversità.

5. “Il mio Pastore” è il linguaggio di

a. Fede.

b. Amore.

c. Garanzia.

d. Confessione.

e. Grazia

6. Versetto 1 è come marito e moglie.

a. “Il Signore è il mio Pastore”, cioè il marito.

b. “Non voglio”; questa è la moglie. Ciò che Dio ha unito non divorzia dall’incredulità.
Ill. Fornitura. “Non voglio.”

A. George Henderson dice che non voglio per

1. Resto.

2. Rinfresco.

3. Conservazione.

4. Guida.

5. Pace.

6. Companionship.

7. Comfort.

8. Sostentamento.

9. Nulla.

B. James H. McConkey dice che non voglio

1. Quando il pane cessa. (“L’uomo non vivrà di solo pane.”)

2. Quando arriva la fatica. (“Faticato tutta la notte e catturato nulla.”)

3. Quando la borsa è vuota. (pesce e moneta)

4. Quando lupo viene (Egli dà la sua vita per le pecore)
C. Notare tutti i “nots” nella Bibbia. Qui ci sono alcuni.
Che differenza che la parola fa.

1. Non vogliono (Salmo 23: 1)

2. Non venire in condanna. (Giovanni 5: 24)

3. Non servire il peccato. (Romani 6: 6)

4. Non essere chiuso a tutti di giorno. (Rivelazione 21: 25)

5. E non temere. (Matteo 10: 28)

D. Non voglio.

1. Le sue ricchezze sono imperscrutabili.

2. La sua gioia è indicibile.

3. Il suo potere è illimitato.

4. La sua fedeltà è infallibile.

5. La sua parola è incrollabile.

6. Il suo amore è immutabile.

NOTA: Questo è un verso della bontà e della grazia di Dio. Presenta un’analogia del pastore e del suo totale provvedimento per le sue pecore. L’abilità non è mai nelle pecore, ma nel pastore. Noi come le pecore siamo indifesi e dipendiamo interamente dal Pastore.
E. Parola “vuole” cambia il suo significato nel corso degli anni. Significa “preoccuparsi”. La preoccupazione è un peccato. Paolo disse in Filippesi
4: 6: “State attenti a nulla.”

Siamo inclini a preoccuparsi:

1. Sopra le nostre famiglie.

2. Sopra i nostri nemici.