Articles

Recensione: Korean Air A380 di Prima Classe, il JFK di New York A Seul

  • Relazione di Viaggio Introduzione: Korean Air & ANA Prima, e Un Turbine Settimana a Tokyo
  • Recensione: Korean Air Lounge di First Class JFK
  • Recensione: Korean Air A380 di Prima Classe JFK-ICN
  • Recensione: Korean Air ICN Nuova Lounge di First Class e Korean Air Intra-Asia Prima Classe
  • Recensione: Hyatt Regency Tokyo
  • Recensione: Park Hyatt Tokyo
  • Recensione: ANA Primo/”Suite” Class Lounge NRT
  • Recensione: ANA B777-300 First/”Suites” Class NRT-IAD

Siamo arrivati al gate poco prima che l’imbarco fosse annunciato, e come accennato nel mio ultimo post, siamo stati accolti dalla parata fin troppo familiare di nonne asiatiche in sedia a rotelle. Ho usato gli ultimi minuti prima dell’imbarco per scattare alcune foto dello splendido A380 che ci avrebbe portato a Seoul.

Il pre-imbarco è iniziato con gli anziani e coloro che hanno bisogno di assistenza extra. Circa dieci minuti dopo, è stato chiamato l’imbarco di prima classe. Evidentemente c’era una specie di rapina a bordo, quando abbiamo incontrato questo ingorgo di sedie a rotelle a metà strada lungo il jetbridge.

KE 82 JFK-ICN
4 febbraio, 2018
Airbus A380-800
Dep: 12:15 PM EST
Arr: 4:33 PM KST
Durata: 14 ore, 30 minuti
Sede: 3A

Breaking Down:

le Prime Impressioni Di Prima Classe con Korean Air A380

Siamo stati accolti calorosamente all’imbarco e mostrato ai nostri posti. La cabina di prima classe di Korean Air sull’A380 è composta da dodici posti, o Kosmo Suites, come la compagnia aerea si riferisce a loro, sul ponte inferiore. Senza scomparti sopra i sedili centrali, la cabina si sente molto spaziosa. La combinazione di colori, come altri hanno notato tuttavia, lascia un po ‘ a desiderare. Un ospedale sterile degli anni ‘ 80 è quello che ho sempre chiamato, e certamente non vincerà premi per la cabina più attraente.
Privacy, così, viene a mancare, e mentre la mancanza di divisori o barriere tra i posti realmente migliora la sensazione di apertura in cabina, non è l’ideale per coloro che ha molto valore della privacy, presso la loro sede. C’è, naturalmente, un divisore tra i sedili centrali che può essere sollevato, e ogni sedile stesso è racchiuso in una sorta di “guscio.”

Seduto al mio posto in 3A, sono stato in grado di vedere gli altri passeggeri, ma non ero in grado di fare troppo snooping altrimenti. Da segnalare, la Suite Kosmo 2.0 che Korean Air offre in prima classe sul Boeing 747-8i è molto più privata e include una porta.

Immediatamente dietro la prima classe c’è l’economy, che comprende il resto del ponte inferiore dell’aereo, mentre la business class occupa l’intero ponte superiore. Non sono sicuro se questo fosse intenzionale o meno, ma alla fine anche la porta d’ingresso è stata aperta per l’imbarco in pullman, con il risultato che circa il 30-50% dei passeggeri dell’autobus alla fine si è imbarcato attraverso la porta d’ingresso e ha attraversato la prima classe per raggiungere i loro posti. Gli assistenti di volo di prima classe, a loro credito, sono stati in grado di continuare il loro servizio pre-partenza nonostante l’interruzione.

Le mie impressioni iniziali del servizio di assistente di volo di prima classe erano che era schiacciante (in senso buono) amichevole e cortese. Non molto tempo dopo mi sono sistemato nel mio posto, l’assistente di volo che avrebbe lavorato il mio lato del corridoio è venuto da presentarsi e offrire un asciugamano caldo. Anche se abbastanza minore, l’asciugamano aveva un evidente profumo di muffa, che ho trovato scoraggiante e deludente per la prima classe.

Il sedile

Quando ho chiesto un bicchiere di champagne, l’assistente di volo mi ha informato che non servono più alcolici a terra negli Stati Uniti, che sembra essere stata la loro politica per almeno diversi anni. Mi sono sistemato per un bicchiere d’acqua e ho trascorso un po ‘ di tempo a giocare con il sedile. Il sedile è spazioso e offre un generoso 82 pollici di passo e circa 26 pollici di larghezza, un sacco di spazio per una persona e forse anche una persona e mezza su cui sedersi. Come con altri sedili di questo stile, c’è un pouf e poggiapiedi che non può essere utilizzato come sedile compagno, ma ha spazio di archiviazione aperto sotto.

lo spazio di Archiviazione non manca, come ci sono molteplici vani portaoggetti lungo il lato del sedile dalla finestra così come il cappelliere sopra la navata posti a sedere. I comandi del sedile si trovano lungo l’altro lato del sedile e sono intuitivi e semplici.
La caratteristica più notevole di questi sedili, naturalmente, è la luce di lettura dall’aspetto fontana che alla fine non ho usato, ma sono riuscito a imbattersi in più volte durante il volo.

Kit di cortesia, pigiama e cuffie

Non molto tempo prima che le porte si chiudessero, l’assistente di volo tornò con pigiama, pantofole e un kit di cortesia. La borsa stessa era una borsa di tela marrone attraente ma semplice che era stata appositamente marchiata per i Giochi olimpici invernali di PyeongChang 2018 (ancora una volta, questo post era atteso da tempo). All’interno c’erano una serie di creme e lozioni di DAVI, un marchio di lusso per la cura della pelle con sede in California. Inoltre il kit conteneva anche i tuoi oggetti standard come uno spazzolino da denti usa e getta, un dentifricio e una maschera per gli occhi.
I pigiami che ci sono stati regalati sono gli stessi che Korean Air propone da anni, realizzati da Gianfranco Ferre, con tanto di bizzarra, assurda citazione sul sonno. Le pantofole erano bene se non un po ‘ fragile.

Infine, mi è stato offerto un set di cuffie a cancellazione di naso Bose QuietComfort, che ho rifiutato come avevo il mio.

Pushback e Decollo

La cabina di prima classe aveva solo sei dei dodici posti occupati, con quattro di questi Stati Uniti. Dato il relativo vuoto della cabina, l’intero processo di imbarco è stato fluido ed efficiente e il servizio almeno a questo punto del volo è stato buono.

Abbiamo spinto indietro in tempo e dopo un taxi relativamente breve (per gli standard JFK), siamo stati prontamente sulla nostra strada. Il tempo era perfetto quel giorno e mentre salivamo i miei occhi erano incollati alla finestra. Nonostante i milioni di miglia che ho volato, non smetto mai di essere intimorito dalla bellezza del volo, e questo volo non ha fatto eccezione.

Servizio pasti di prima classe: Pranzo

Il servizio pasti è iniziato non molto tempo dopo lo spegnimento del segnale della cintura di sicurezza. Mentre gli assistenti di volo sono entrati in azione abbastanza rapidamente, il ritmo del servizio stesso era piuttosto lento.


The lunch service began with an asparagus and smoked salmon amuse bouche. For my beverage, I opted to have the Perrier Jouet Belle Epoque Rose 2006, which was quite good.

Poi è arrivato il pane, che comprendeva un rotolo e un pezzo morbido di quello che penso avrebbe dovuto essere il pane all’aglio.

Purtroppo, su questo volo, non c’era il servizio caviale e invece l’antipasto era il foie gras con composta di fichi, che era gustoso ma non presentato in modo particolarmente appetitoso.

Mentre il servizio durante il pasto era ben intenzionato e amichevole, era più lento della maggior parte dei servizi di pasto che posso ricordare-eravamo ancora sul pane starter 75 minuti dopo il decollo. Inoltre, sembrava che ci fossero alcune incongruenze con il servizio. Per esempio, mentre il mio partner è stato dato sale e pepe con il suo pane e olio d’oliva (foto sotto), Non ho ottenuto sale/pepe a tutti durante il servizio pasto.

Poi è arrivata l’insalata, che chi ha familiarità con Korean Air ricorderà è placcato direttamente da un carrello che gli assistenti di volo spingono attraverso la cabina.

Per il mio antipasto principale, ovviamente sono andato con il famoso bibimbap. A differenza del passato, il piatto non viene più fornito con le istruzioni stampate su come mescolare tutto insieme, ma gli assistenti di volo hanno preso il loro tempo spiegando come mettere tutto insieme ai nostri amici che erano neofiti bibimbap. Il piatto era buono, ma purtroppo non del tutto buono come ricordo degustazione in passato.

Non sentendomi molto sazio dopo il bibimbap e sapendo che avrei saltato il dessert, ho chiesto se potevo provare anche un altro antipasto. L’assistente di volo felicemente obbligato, e dopo circa 15 minuti, ha portato fuori l’antipasto filetto di manzo che ho ordinato. Manzo su un aereo è notoriamente difficile da fare bene, ma nonostante questo non posso mai sembrare di aiutare me stesso. Sono lieto di riferire, tuttavia, che questo filetto era in realtà non male e non troppo cotto come la maggior parte dei piatti di manzo in aria sono inevitabilmente.

Sentendomi pieno dopo i miei due antipasti, ho scelto di passare il dessert e il piatto di frutta. Anche se il servizio è stato abbastanza attento durante il servizio pasto, un ulteriore aspetto deludente era che mentre ho ricevuto diverse ricariche di champagne durante il servizio, ogni volta che un assistente di volo è venuto da, mi è stato dato solo un mezzo versare di champagne, con uno versare essere forse 3/4 del bicchiere al massimo. Non sono sicuro se fossero a corto di champagne rosa e cercando di razionare o se ci fosse qualche altra ragione per questo, ma ho trovato strano che tra tutti gli assistenti di volo, refill versa erano costantemente avaro.

Tempo per un Snooze

Dopo il servizio pasto concluso, ho deciso di lavorare sul mio computer per un po’. Korean Air non ha internet sui suoi A380 e così dopo circa 90 minuti ho deciso di chiamarlo. Ho giocato un po ‘ con l’FE, che è decente ma non eccezionale. Non c’era nulla di particolarmente interessante, quindi a questo punto ho deciso di fare un pisolino.

Ho chiesto a un assistente di volo se sarebbe stato possibile fare un letto nel sedile 2A direttamente di fronte a me, e lei piacevolmente obbligato. Mentre il sedile è comodo e non ho avuto problemi ad addormentarmi (disclaimer: Raramente ho difficoltà ad addormentarmi sugli aerei), ho trovato la coperta che Korean Air offre per essere deludente stretta. Anche completamente aperto, la coperta non era in grado di coprirmi completamente. Detto questo, la cabina era mantenuta abbastanza calda, quindi la larghezza della coperta non importava molto.

Ho dormito comodamente per 2-3 ore prima di svegliarmi e sono rimasto colpito nel trovare una nuova bottiglia d’acqua che era stata posta al mio posto mentre dormivo. La cabina era ancora molto calda dopo che mi sono svegliato, e ho casualmente menzionato la temperatura a un assistente di volo che stava passando. L’assistente di volo, impressionante, immediatamente si rianimò e più o meno corse alla cambusa per regolare la temperatura. E ‘ tornata subito dopo con un bicchiere d’acqua ghiacciata.

La configurazione unica della barra di Korean Air

In questo periodo il resto del nostro gruppo si era svegliato da un pisolino o aveva appena finito di guardare qualcosa sull’FE, così abbiamo deciso di dirigerci verso la barra di business class nella parte posteriore del ponte superiore.

Come un certo numero di altri operatori A380, Korean Air ha tentato di utilizzare lo spazio altrimenti “morto” sull’aereo che non può essere utilizzato per i posti a sedere dei passeggeri. Nella parte anteriore del ponte superiore è una zona lounge con un bar self-service. Sul retro del ponte superiore c’è un altro lounge/bar che è lo “spazio sociale” principale a bordo. Infine, la parte anteriore del ponte inferiore ha una terza area ” bar ” che è anche self-service e solo per i passeggeri di prima classe.

La “Barra”di prima classe

Siamo passati per la prima barra di prima classe sul ponte inferiore proprio di fronte alla cabina di prima classe. L’area della barra è piccola e sembra essere più per scopi di visualizzazione. Oltre alle noci e una sorta di caramelle lecca-lecca, c’erano un paio di bottiglie di liquore self-service con molte altre bottiglie e bicchieri da martini nascosti dietro vetrine di vetro. Non c’è spazio per socializzare in questa zona e non offre molto di un bel display, dato che gli assistenti di volo sono facilmente accessibili se si desidera un drink.

Il bar del ponte superiore in avanti/Spazio sociale

Abbiamo poi salito la scala in avanti, in cima alla quale è una zona lounge con due divani e un altro display di alcol con alcuni snack. L’alcol qui, come il bar al piano di sotto, sembrava essere self-service, come nessun assistente di volo passato attraverso i quindici o giù di lì minuti che abbiamo trascorso in questa zona. Pur essendo uno spazio che è stato presumibilmente progettato per la socializzazione, il salone era debolmente leggero e vuoto per tutto il tempo siamo stati lassù. Senza molto da fare, ci siamo diretti indietro attraverso la cabina di business class alla sala business class posteriore.

Il Posteriore Upper Deck Bar E Spazio Sociale

Il bar nella parte posteriore del ponte superiore è facilmente il migliore di lounging spazi di bordo. Oltre ad essere il più grande degli spazi sociali, c’erano più snack e più persone in questa zona. In parte a causa del layout che si sentiva un po ‘ angusto (a causa dello schermo TV casuale/display rivista nel mezzo della zona salotto), e in parte a causa della cultura di servizio degli assistenti di volo Korean Air, la sala non era nemmeno vicino al divertimento come la lounge di bordo Emirates A380 è.

A differenza di Emirates, che ha un assistente di volo dedicato al personale del bar in ogni momento, il bar Korean Air sembrava essere gestito da qualsiasi assistente di volo si trovasse in giro. Mentre erano tutti educati e felici di preparare bevande, non ho avuto la stessa atmosfera sociale e gregaria dagli assistenti di volo Korean Air come ho ottenuto in passato con gli assistenti di volo Emirates. Ho finito per chiacchierare con un assistente di volo per un po’, ma ho trovato molto più difficile avere una conversazione con uno qualsiasi degli assistenti di volo Korean Air che con gli assistenti di volo Emirates.

Abbiamo trascorso diverse ore in giro al bar e ha colpito le conversazioni con un certo numero di persone che si sono fermati da. C’erano ondate periodiche di passeggeri di business class che venivano per uno spuntino o un drink, ma non c’erano più di 3-4 in un dato momento. Uno dei membri del nostro gruppo aveva effettivamente portato carte contro l’umanità durante il viaggio solo con l’intenzione di giocare insieme mentre a bordo. Alcuni passeggeri della business class hanno finito per unirsi a noi, e anche se non è stata l’esperienza più eccitante che abbia mai avuto un aereo, è stato piuttosto nuovo essere in grado di giocare a carte contro l’umanità con gli amici (e alcuni estranei) sorseggiando bevande sul Polo Nord.

Forse ci stavamo divertendo troppo, dato che alla fine ci è stato detto (bene) di essere più tranquilli da un assistente di volo. Non pensavo che fossimo particolarmente rumorosi (sono stato certamente coinvolto in incontri molto più chiassosi al bar Emirates A380 senza problemi), e mi ha colpito come strano che un’area progettata per socializzare abbia limiti di rumore.

A un certo punto dopo aver chiesto un altro bicchiere di champagne, mi è stato detto da un assistente di volo che non erano in grado di servire champagne al bar e che erano autorizzati a servire solo cocktail con Absolut. Certo, sembra che ci sia una sorta di partnership con Absolut e in effetti c’era anche un menu di cocktail a marchio Absolut, ma ho trovato questo strano, dato che mi erano stati serviti diversi bicchieri di champagne prima di questo da un altro assistente di volo senza menzionare questa politica.

Ultimo, mi sono sentito un po ‘ in conflitto sul servizio al bar. Da un lato, gli assistenti di volo erano cortesi e fornivano un servizio decente. Infatti a un certo punto, ho visto un assistente di volo tenere un bambino per circa 15 minuti in modo che la madre potesse mangiare il suo pasto. Eppure essere zittito (anche se educatamente) da un assistente di volo e il mixup con ciò che le bevande erano e non potevano essere servite al bar mi ha lasciato un’impressione non così grande.

Dopo diverse ore al bar, siamo tornati ai nostri posti, ma non prima di passare attraverso il display duty free sul retro del pullman al livello inferiore.

Servizio pasti di prima classe: Cena

Siamo stati accolti calorosamente dagli assistenti di volo di prima classe al nostro ritorno e abbiamo chiesto se volevamo il nostro secondo pasto. Mentre non ero particolarmente affamato dati i due antipasti che avevo mangiato in precedenza, ho deciso di partecipare al servizio di cena per le foto se non altro.

Per il servizio di cena pasto, ho optato per un po ‘ di pane, un’insalata, e il piatto di zuppa di gamberetti gnocco noodle.
Entrambi andavano bene, ma nulla di cui scrivere a casa, e il ritmo del servizio pasto stesso era più ragionevole/meno lento del precedente servizio di pranzo. Il mio compagno aveva una ciotola di ramen (che ha trovato paragonabile al Ramen istantaneo) e una tazza di tè freddo Omija (magnolia berry).

Il capitano ha annunciato che avremmo iniziato la nostra discesa non molto tempo dopo il mio tavolo vassoio è stato eliminato, e gli assistenti di volo hanno iniziato a fare il loro giro per preparare la cabina. Era sera presto mentre scendevamo e la vista sul mare e sulle isole intorno a Incheon era mozzafiato.

La nostra discesa è stata tranquilla e siamo atterrati pochi minuti dopo le 4:00pm ora locale. Dopo un taxi di 10-15 minuti, siamo arrivati al Terminal 2 di nuova apertura (in quel momento) all’aeroporto internazionale di Incheon. Ero abbastanza entusiasta di aver intravisto il nuovo (a quel tempo) Delta A350-900 che si era appena fatto strada dal Midwest.

Delta A350-900 at ICN

Salutiamo il nostro equipaggio mentre ci dirigiamo attraverso il terminal per raggiungere la nuova lounge di prima classe, che rivedrò la prossima.

Il risultato

Tutto sommato, Korean Air offre un solido prodotto di prima classe sull’A380. Mentre il prodotto duro non è leader del settore e probabilmente non avrebbe nemmeno rompere la maggior parte delle persone Top 10 liste, il sedile è abbastanza comodo. Il prodotto duro è più o meno senza fronzoli, anche se il B747-8i e alcuni B777-300ERs ora hanno porte in prima classe e l’A380, naturalmente, ha la barra. Il positivo, ovviamente, è che Korean Air è l’unico prodotto su cui si possono trovare in modo affidabile 3-4 posti premio di prima classe.

Detto questo, senza Wi-Fi, un sistema average medio e catering e servizi che andavano bene ma non eccezionali, non definirei Korean Air first class un prodotto aspirazionale. In effetti, le 14 ore che abbiamo trascorso in volo sono state piacevoli, ma quando siamo atterrati non mi sono trovato a desiderare più tempo in aria come ho fatto con altri vettori.

Le risposte riportate di seguito non sono fornite o commissionate dall’inserzionista bancario. Le risposte non sono state esaminate, approvate o comunque approvate dall’inserzionista bancario. Non è responsabilità dell’inserzionista bancario garantire che tutti i post e/o le domande ricevano risposta.

Condividi via!