Articles

Vivere con la paura di” impazzire “

Negli anni che ho passato alle prese con OCD, ho trascorso innumerevoli ore su siti web e forum e posso attestare il fatto che la prevalenza di queste ansie è molto reale. Ho visto aumentare le richieste di aiuto. E mentre io non sono un esperto, se la mia storia può portare alcun livello di speranza per gli altri, trovo conforto in questo.

Vivere con l’ossessione di finire in un istituto mentale non è facile da capire. Farò del mio meglio per spiegarlo ulteriormente. Come accennato, sono sempre stato preoccupato di ciò che gli altri pensano di me. Sono ossessionato da come le persone mi guardano, o dalla possibilità di essere sottolineato o escluso. Mi manca la fiducia in se stessi e sono molto emotivamente fragile. La mia paura di essere rinchiuso in un istituto è legato alla mia mancanza di fiducia in se stessi. Una è una prigione fisica, mentre l’altra è una prigione mentale. In entrambi i casi, non sono in grado di godermi questa vita, ho perso tutto, sono stato lasciato fuori dalla società e non riesco a trovare la via del ritorno.

L’idea di follia non è nuova. E ‘ stato in giro in libri, film, arte e filosofia. Quello che mi ha sempre spaventato della follia, è il fatto che non hai più il controllo delle tue azioni o del tuo corpo. Questa mancanza di controllo è qualcosa che non riesco a capire.

Su base giornaliera, sono già inondato da innumerevoli pensieri che non voglio avere. Durante i periodi apparentemente piacevoli, attaccheranno, costringendomi ad affrontare la pressione schiacciante di “impazzire” in un momento di preavviso. Non ci vuole molto perché la mia mente pensi ” E se un giorno questi pensieri ti costringessero a credere che non stai vivendo nella realtà? Che cosa succede se un giorno, si crede che gli esseri umani non sono umani? Che qualsiasi credenza surreale è vera?”Questo innesca una spirale. Presto sono sopraffatto dall’ansia. I pensieri stanno accelerando. Mi vedo schizofrenico. Mi vedo rinchiusa. Mi vedo parlare con me stesso, agire strano, e predicare credenze irrazionali a persone che conosco.

Nonostante tutto questo dolore, ho sviluppato alcuni suggerimenti su come vivere con questi pensieri. Queste soluzioni potrebbero non essere per tutti, ma mi hanno aiutato. Inoltre non sono un toccasana. Ho ancora a che fare con le mie ossessioni, sono solo in grado di creare una certa distanza con loro e razionalizzarli a me stesso.

  • Non crederci. Se sei mente ti sta dicendo che sei pazzo, dire “no non sono” e continuare.
  • Avvicinati ai tuoi pensieri con umorismo. Sorridi o ridi di loro quando possibile. E ‘ un buon modo per aiutarli a passare.
  • Parlare con la gente su di loro. I tuoi amici più cari, la tua famiglia, il tuo terapista. È più facile a dirsi che a farsi e può essere molto difficile aprirsi ai propri cari. Ma non abbiate paura del giudizio o della vergogna. Scoprirai rapidamente che le reazioni della maggior parte delle persone sono l’opposto. Ti sosterranno.
  • Medita. Prendetevi il tempo per concentrarsi del presente e rilassarsi.
  • Sviluppare abitudini sane. Faccio sport e mangio pulito. Questo mi aiuta a concentrarmi su obiettivi e obiettivi per me stesso. Mi distrae dai miei pensieri intrusivi.
  • Stai lontano dalle droghe ricreative. Non voglio sembrare vecchio o zoppo, ma la droga non mi ha mai aiutato. Mi hanno messo giù e mi ha fatto sentire estremamente infelice.
  • Prova la terapia ERP. Mi ha insegnato a smettere di evitare i miei pensieri, e lasciarli venire su di me. È spiacevole all’inizio, ma dopo un po’, ti adegui e la tua paura diminuirà.
  • Prova i farmaci. Ho trovato successo con inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, anche se so che non sono per tutti.
  • Dillo a te stesso: non sono i miei pensieri. Non sono il mio pensiero. Non sono il mio pensiero. Ricorda a te stesso che sai chi sei.

Finirò la mia storia dicendo che non mi vergogno di chi sono o di quello che ho. Nessuno di noi dovrebbe esserlo. Ricorda che non sei i tuoi pensieri o le tue paure. Sii positivo. Cerca di non prendere le cose troppo sul serio. Guarda la tua vita attraverso una lente positiva. Porta ogni buon pensiero che hai al tavolo. La vita è troppo breve per consegnare il tuo tempo a pensieri intrusivi.